Io ero Anto

…volevo abbracciarvi con la mente, voi e Anto; perché io ero Anto e mille volte ho provato a rialzarmi e mille sono caduta e nulla potevano sapere i miei e chi mi stava attorno. Anzi ho voluto proteggerli, soprattutto i miei genitori, da un male che credevo di poter gestire. Leggi tutto…

Sul comodino

Cara Antonella, non so perche’ scrivo a te, perche’ in teoria tu questa lettera non la potrai mai leggere, dico in teoria perche’ nessuno in realta’ sa veramente cosa ci sia dall’altra parte. Il giorno 19 marzo 2019, ho finito di leggere il tuo libro, dopo quasi 3 mesi che Leggi tutto…